Fig.1: PRI 0016, Frammento di fronte di sarcofago strigilato con scena pastorale

Descrizione

Frammento della parte centrale di una fronte di sarcofago con strigilature a dorsi acuti combacianti e convergenti verso il centro, dove di crea una mandorla.
In questo spazio rimane la porzione inferiore di un personaggio stante, con la gamba sinistra incrociata sulla destra, abbigliato con una tunica corta e calzante le fasciae cruralesIndumento che ricopre le gambe per proteggerle dal freddo, costituito da fasce di stoffa incrociate che arrivavano appena sotto il ginocchio. Era spesso adoperato da contadini, cacciatori, gladiatori, ecc., elementi che ne permettono l'identificazione con un pastore.
La classe dei sarcofagi strigilati con mandorla centrale è una delle serie produttive di minor impegno decorativo e soprattutto di minor costo. Nello spazio ristretto della mandorla sono attestate varie figurazioni, di cui un elenco e relativa bibliografia in: M. Sapelli, Monumento funerario di un archiatra imperiale reimpiegato in un sarcofago strigilato, in Bollettino comunale 1986, p. 72.
Relativamente alla diffusione della tematica bucolica, che va assumendo valore sempre più pregnante, frequentissima nella seconda metà del III secolo vd. N. Himmelmann, Uber Hirten-genre in der antiken Kunst, Opladen1980, p. 125 ss., come allusione simbolica alla vita felice del defunto nell'aldilà (J. Engemann, Untersuchungen zur Sepulkralsymbolik der spateren romischen Kaiserzeit, Munster 1973, p. 74; W. N. Schumacher, Hirt und guter Hirt, in Römische Quartalschrift für christliche Altertumskunde und für Kirchengeschichte 34 Suppl, Freiburg 1977, p. 168).

Cronologia

seconda metà del III secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati. Restaurato nel 2010.

PRI 0016 altezza:17 larghezza:27 spessore:9

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Fasciae crurales
Indumento che ricopre le gambe per proteggerle dal freddo, costituito da fasce di stoffa incrociate che arrivavano appena sotto il ginocchio. Era spesso adoperato da contadini, cacciatori, gladiatori, ecc.

B.M. /