Fig.1: PRI 0056, Frammento di alzata di coperchio di sarcofago con scena di Giona
Fig.2: Ricostruzione secondo Wilpert 1929-36, tav. LIII,2 comprensiva del frammento donato al Museo del Louvre nel 1907.

Descrizione

Il reperto sembra pertinente ad una alzata di coperchio di sarcofago.
Al di sotto di un listello liscio che inquadra la superficie decorata si svolge una scena riferibile al ciclo di Giona.
Si riconoscono, infatti, a sinistra, la vela di civadaNelle navi antiche, piccola vela quadrata portata all’estrema prora, sotto l’albero di bompresso., spiegata ma investita dal vento al traverso; a destra la vela di maestra ammainata e gli imbrogli ben tesi. Al di sopra del pennone sono rappresentate schematicamente le due vele triangolari, dette suppara.
La disposizione delle vele è quella tipica per affrontare una tempesta, tecnicamente resa con molta coerenza. E' perciò facile attribuire il frammento al ciclo di Giona, di cui costituisce il primo episodio con i marinai che gettano in mare il profeta (cfr. A. Ferrua, Paralipomeni di Giona, in RACr 39, 1962).

Cronologia

IV secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati, tranne lungo il margine superiore. Restaurato nel 2010.

PRI 0056 altezza:20 larghezza:26 spessore:3

Bibliografia

Wilpert 1929-1936
J. Wilpert, I sarcofagi cristiani antichi, I-III, Città del Vaticano 1929-1936.

Glossario

Civada
Nelle navi antiche, piccola vela quadrata portata all’estrema prora, sotto l’albero di bompresso.

C.S. / B.M.