Fig.1: PRI 0080, Frammento di alzata di coperchio di sarcofago con le SireneEsseri favolosi della mitologia classica, rappresenti in forma di giovane donna nella parte superiore del corpo, talvolta con ali, e nella parte inferiore in forma di uccello. Il loro canto dolcissimo incantava i naviganti facendoli naufragare.
Fig.2: Ricostruzione secondo Wilpert 1929-36, tav. XXV,2

Descrizione

Il reperto è pertinente ad un'alzata di sarcofago con scena di Ulisse con le SireneEsseri favolosi della mitologia classica, rappresenti in forma di giovane donna nella parte superiore del corpo, talvolta con ali, e nella parte inferiore in forma di uccello. Il loro canto dolcissimo incantava i naviganti facendoli naufragare..
Nel frammento, che nello schema iconografico tipico conclude la scena, compaiono le parti inferiori del corpo delle SireneEsseri favolosi della mitologia classica, rappresenti in forma di giovane donna nella parte superiore del corpo, talvolta con ali, e nella parte inferiore in forma di uccello. Il loro canto dolcissimo incantava i naviganti facendoli naufragare., solitamente raffigurate con busto femminile e zampe di uccello e la clamideMantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani. ricadente dietro le spalle, di cui sono qui visibili le estremità. La sirena al centro forse stringe nelle mani un flauto.
L'esiguità del frammento non permette ulteriori precisazioni.

Cronologia

non giudicabile

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo lungo i margini sinistro e superiore. Restaurato nel 2010.

PRI 0080 altezza:34,5 larghezza:32,5 spessore:4,5

Bibliografia

Wilpert 1929-1936
J. Wilpert, I sarcofagi cristiani antichi, I-III, Città del Vaticano 1929-1936.

Glossario

Clamide
Mantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani.
Sirene
Esseri favolosi della mitologia classica, rappresenti in forma di giovane donna nella parte superiore del corpo, talvolta con ali, e nella parte inferiore in forma di uccello. Il loro canto dolcissimo incantava i naviganti facendoli naufragare.

A.M.R. / B.M.