Fig.1: PRI 0135, Fronte di sarcofago strigilato con motivo figurato centrale

Descrizione

Fronte di sarcofago occupata da una serie di strigilature convergenti verso il centro, occupato da una porta a due battenti con le imposte divise in pannelli rettangolari separati da cornici piatte.
La parte superiore della porta è stata erasa forse nel riutilizzo del pezzo.
La rappresentazione della porta, solitamente raffigurata dischiusa, in cui è adombrata l'idea del movimento e del passaggio attraverso la porta stessa, è simbolo di vita oltre la morte (cfr. B. Haarløv, The Half-Open Door. A Common Symbolic Motif, within Roman Sepulchral Sculpture, Odense 1977).
La resa degli strigiliStrumento di bronzo o di ferro usato nell’antichità per detergere il corpo dal sudore e dall’olio, dopo il bagno o gli esercizî ginnici, costituito da un manico diritto e da una parte terminale ricurva e concava che veniva passata sulle membra. La forma dello strumento ricorda il motivo decorativo impiegato in alcune classi di sarcofagi. con spigolo a dorso acuto, non molto profondi e caratterizzati da una fitta cadenza, collocano l'esemplare tra le prime attestazioni di tale tipo di ornamento nell'ambito del II secolo (cfr. Museo Nazionale Romano. Le sculture, I,3, Roma 1982, pp. 62-63).

Cronologia

II secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Si conserva esclusivamente la fronte del sarcofago. Restaurato nel 2010; il motivo centrale è stato parzialmente eraso già in antico.

PRI 0135 altezza:63 larghezza:182 spessore:2,5

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Strigili
Strumento di bronzo o di ferro usato nell’antichità per detergere il corpo dal sudore e dall’olio, dopo il bagno o gli esercizî ginnici, costituito da un manico diritto e da una parte terminale ricurva e concava che veniva passata sulle membra. La forma dello strumento ricorda il motivo decorativo impiegato in alcune classi di sarcofagi.

A.M.R. / B.M.