Fig.1: PRI 0158, Frammento di sarcofago a vasca con erote

Descrizione

Breve frammento di sarcofago a lenòsdal greco, tinozza per la pigiatura dell'uva., con cornice superiore piuttosto aggettante, al di sotto della quale restano la mano di un fanciullo che regge un lembo di panneggio all'estremità sinistra e un putto che nasce da un cespo di acanto, a destra.
Il fanciullo, dalle forme piene e dal volto interessato completamente da una scheggiatura, indossa la sola clamideMantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani. che scende fino all'altezza delle gambe. Queste ultime, divericate, suggeriscono un movimento verso destra, direzione verso la quale era rivolto anche il viso.
Il particolare dell'erote (però ghirlandoforo) che sorge da un cespo di acanto si ritrova in un sarcofago del Museo del Louvre (F. Baratte, C. Metzger, Musée du Louvre. Catalogue des sarcophages en pierre d'époque romaine et paleochrétienne, Paris 1987, p. 210 s., n. 120) e su un frammento del Museo delle Terme (Museo Nazionale Romano. Le sculture, I,10,2, Roma 1988, n. 203: M. Sapelli): tale motivo che ha originario valore di eroizzazione, in parte ridotto dall'uso a pura cifra decorativa, è presente nell'arte funeraria romana sotto forma della figura a mezzo busto emergente dall'acanto, mentre è più raro in questa forma, in cui le gambe del putto sono in parte visibili.

Cronologia

III secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati, tranne il margine superiore; una estesa scheggiatura interessa il volto dell'erote di destra.
Il reperto è stato restaurato nel 2010.

PRI 0158 altezza:27 larghezza:16 spessore:3,5

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Lenòs
dal greco, tinozza per la pigiatura dell'uva.
Clamide
Mantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani.

C.S. / B.M.