Fig.1: PRI 0168, Frammento di alzata di coperchio di sarcofago con eroti

Descrizione

Il reperto si ritiene pertinente ad un coperchio di sarcofago del tipo con alzata frontale, al centro della quale è la tabulaTavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione. epigrafica, anepigrafe, incorniciata da una modanatura liscia.
Ai lati della tabulaTavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione., in posizione speculare, ma attualmente limitati dalle fratture a pochi elementi, due eroti vestiti della sola clamideMantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani. che sostengono ciascuno un lembo di un parapetasmaGrande telo di stoffa appesa tra gli spazi porticati per creare una cesura tra ambienti interni ed esterno. (in generale per il significato simbolico attribuitogli, in associazione con il ritratto del defunto, si veda: G. Becatti, Scavi di Ostia. VI. Edificio con opus sectile fuori Porta Marina, Roma 1969, p. 193 ss.; L. De Vita, Sculture di Palazzo Mattei. Sarcofagi con stagioni, in Studi Miscellanei 20, 1972, p. 59, nota 45).
Dinanzi ai velari si trovavano presumibilmente i ritratti dei defunti, come in P. Baldassarri, Museo Nazionale Romano. Le sculture, I,10,2, Roma 1988, n. 243, con altri confronti.
Il rilievo basso, con panneggi di scarso volume, e le forme piene suggeriscono la datazione proposta.

Cronologia

seconda metà del III secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati, tranne che per un breve tratto del superiore. Il frammento è stato restaurato nel 2010.

PRI 0168 altezza:29 larghezza:44 spessore:7

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Parapetasma
Grande telo di stoffa appesa tra gli spazi porticati per creare una cesura tra ambienti interni ed esterno.
Clamide
Mantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani.
Tabula
Tavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione.

C.S. / B.M.