Fig.1: PRI 0188, Frammento di fronte di sarcofago con ritratto del defunto

Descrizione

Il reperto, relativo alla fronte di un sarcofago, è attualmente limitato a pochi elementi che riconducono alla presumibile rappresentazione di coniugi sullo sfondo di una cortina.
Rimane solamente parte di un busto maschile in tunica e toga che, con leggera torsione, si volge verso la sposa (a sinistra), figura peraltro interessata quasi totalmente dalla frattura della lastra.
L'atteggiamento dell'uomo fa pertanto ipotizzare una scena di dextrarum iunctio (sull'argomento cfr. L. Reekmans, La dextrarum iunctio dans l'iconographie romaine et paléochretienne, in Bulletin de l'Institut Historique Belge de Rome, XXI, 1958, p. 23 ss.) o meglio la semplice rappresentazione dei busti dei coniugi davanti al parapetasmaGrande telo di stoffa appesa tra gli spazi porticati per creare una cesura tra ambienti interni ed esterno., al centro della fronte del sarcofago (sebbene questa tipologia risulti piuttosto riservata alle alzate (cfr. Museo Nazionale Romano. Le sculture, I,8,1, Roma 1985, I,3, p. 10; VI,19, p. 316).
I solchi netti, brevi, metallici che individuano i panneggi fanno proporre una datazione nella prima età costantiniana (H. Brandemburg, Stilproblem der frühchristlischen Sarkophagkunst Roms im 4. Jahrhundert. Volkunst, Klassizismus, spätantiken Still, in Mitteilungen des Deutschen Archäologischen Instituts. Abteilung Rom 86, 1979, p. 439 ss.).

Cronologia

prima metà del IV secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati. Il frammento è stato restaurato nel 2010.

PRI 0188 altezza:19 larghezza:45 spessore:13

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Parapetasma
Grande telo di stoffa appesa tra gli spazi porticati per creare una cesura tra ambienti interni ed esterno.

C.S. / B.M.