Fig.1: PRI 0199, Frammento di alzata di coperchio di sarcofago con scena di caccia

Descrizione

Alzata frammentaria di coperchio di sarcofago, inquadrata in alto e in basso da un listello liscio.
A sinistra, al limite con la frattura, rimane un albero con grosso tronco massiccio e breve chioma a fogliette stondate; a destra si vede una figura maschile in tunica corta cinta e calzari, gradiente verso destra.
Il personaggio, mancante della testa e reso in modo approssimativo, reca sulle spalle una sorta di sacco, percorso da deboli incisioni che formano una sorta di reticolo. Si tratta, proprio per questo motivo decorativo, di una rete da caccia o da uccellagione e, di conseguenza, si dovrà ipotizzare lo svolgersi di una tematica di questo genere.
Servitori che portano la rete piena di animali cacciati sono rappresentati in particolare sui coperchi e sui fianchi dei sarcofagi (cfr: B. Andreae, Die Sarkophage mit Darstellungen aus dem Menschleben. Die römischen Jagdsarkiphage, Berlin 1980, cat. 3, p. 143, tav. 108,2 (coperchio da Arles); cat. 178, p. 173, tav. 85,1 (Villa Borghese); cat. 236, p. 182, tav. 50,9 (Vaticano); cat. 152, p. 170, tav. 50,10 (S. Sebastiano); cat. 24, p. 147, tav. 8,4 (Civitavecchia) e si tratta quasi sempre di opere datate tra la fine del III e il IV secolo.
L'inconsistenza degli elementi a rilievo e la resa approssimativa suggeriscono, in questo caso, una generica datazione al IV secolo.

Cronologia

IV secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo lungo i margini laterali. Restaurato nel 2010.

PRI 0199 altezza:19 larghezza:18 spessore:5

Bibliografia

Inedito.

C.S. / B.M.