Fig.1: Frammento PRI 0228 di Frammento di fronte di sarcofago strigilato con erote funerario

Descrizione

Il reperto è pertinente ad una fronte di sarcofago strigilata con paneli figurati.
La fronte della cassa, a pianta rettangolare, è delimitata tanto nella parte superiore che in quella inferiore da un bordo liscio e presenta, attualmente, due dei tre o cinque pannelli in cui doveva essere ripartita, secondo gli schemi più frequenti (cfr. G. Koch, H. Sichtermann, Römische Sarkophage, Munchen 1982, p. 74, fig. 2,12).
A sinistra rimane, infatti, il campo strigilato con scanalature a dorsi acuti combacianti e a destra il pannello figurato laterale entro il quale è raffigurato un erote nudo, visto di tre quarti verso sinistra, con una gamba incrociata innanzi all'altra, con il capo leggermente reclinato e appoggiato ad una fiaccola rovesciata. Nella mano del braccio teso verso il basso tiene una coroncina mentre l'altra è portata sulla spalla opposta. Gli occhi socchiusi hanno bulbi molto rilevati, l'acconciatura è a larghi riccioli.
Il tipo iconografico del genio funerario è noto in numerose varianti (in generale sul significato simbolico della figura e dei vari elementi quali la torcia e la coroncina si vedano: F. Cumont, Recherches sur le symbolisme funéraire des Romains, Paris 1942, p. 409 ss.; R. Stuveras, Le putto dans l'art romain, Bruxelles 1969, p. 33 ss.) che tuttavia si impoveriscono nella resa stilistica e formale nella produzione più tarda, come si può vedere nel caso in esame.

Cronologia

non giudicabile

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Ridotto alla sola fronte. Lacunoso lungo il margine sinistro. Il frammento è stato restaurato nel 2010.

PRI 0228 altezza:29 larghezza:42 spessore:4

Bibliografia

Inedito.

C.S. / B.M.