Fig.1: PRI 0250, Frammento di alzata di coperchio di sarcofago con motivo nilotico

Descrizione

Il frammento è pertinente, con verosimiglianza, ad una alzata di coperchio di sarcofago, con ampio listello superiore piatto che inquadra il motivo figurato.
La rappresentazione, che si presuppone a fregio continuo, salvo interrompersi eventualmente al centro per l'inserimento della tabulaTavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione., comprende a sinistra una palma, resa realisticamente con il tronco a grosse scaglie, i frutti pendenti e l'ampio ciuffo di foglie che lambiscono il bordo della lastra. A destra un amorino, alato e di profilo, cavalca, tenendolo per le briglie, un grosso volatile che dalle dimensioni della coda potrebbe essere un pavone.
Alla grande pregnanza simbolica del pavone, che esprime il concetto di immortalità e trova uso frequente nel repertorio dionisiaco (H. G. Horn, Mysteriensymbolik auf dem Kölner Dionysosmosaik, in Beihefte der Bonner Jahrbücher 33, 1972, p. 28 ss.) si associa in questo frammento la presenza della palma che riconduce inequivocabilmente al genere nilotico, probabilmente utilizzato qui solo per le sue valenze estetiche.
Alla resa precisa e quasi calligrafica di alcuni elementi fanno riscontro la mancanza di movimento e la resa inorganica dell'erote; questi caratteri, associati alla piattezza del rilievo e alla mancanza quasi totale del trapano, fanno proporre una datazione al terzo decennio del III secolo.

Cronologia

terzo decennio del III secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati, tranne il margine superiore. Restaurato nel 2010.

PRI 0250 altezza:29 larghezza:23 spessore:2,39

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Tabula
Tavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione.

C.S. M.B. / B.M.