Fig.1: PRI 0369a-b, Frammenti di fronte di sarcofago con strigiliStrumento di bronzo o di ferro usato nell’antichità per detergere il corpo dal sudore e dall’olio, dopo il bagno o gli esercizî ginnici, costituito da un manico diritto e da una parte terminale ricurva e concava che veniva passata sulle membra. La forma dello strumento ricorda il motivo decorativo impiegato in alcune classi di sarcofagi. e erote funerario

Descrizione

I reperti sono pertinenti alla fronte e al lato destro di una cassa di sarcofago a pianta rettangolare.
Al di sotto di una cornice piuttosto aggettante rimane l'angolo destro di una cassa, con fianco liscio e figura angolare identificabile con quella di un erote funerario, che si appoggia con l'ascella, secondo l'usuale iconografia, sulla torcia rovesciata, simbolo di morte (su questa figura e sul suo significato si veda R. Stuveras, Le putto dans l'art romain, Bruxelles 1969, p.33 ss.).
Il fanciullo ha forme tozze e sproporzionate rispetto alla testa, resa ancora più massiccia da una serie di elementi globulari che ne indicano le ciocche di capelli.
La fronte, nel suo insieme, doveva essere articolata, come ampiamente attestato nella produzione del III e IV secolo, in due pannelli laterali con figure speculari di eroti funerari, due campi strigilati ed un pannello centrale occupato da una figurazione ovvero da una semplice mandorla di raccordo delle scanalature.
La sproporzione della figura, la sua rigidità, il modo di rendere le chiome inducono a datare il pezzo in età costantiniana.

Cronologia

metà del IV secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo a sinistra e inferiormente. Restaurato nel 2010. Nel corso del restauro sono stati riassemblati diversi frammenti i cui nn. inv. erano: pri0379; pri0440; pri0633; pri0635.

PRI 0369a altezza:40 larghezza:45 profondita:29

PRI 0369b altezza:22 larghezza:58 spessore:5

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Strigili
Strumento di bronzo o di ferro usato nell’antichità per detergere il corpo dal sudore e dall’olio, dopo il bagno o gli esercizî ginnici, costituito da un manico diritto e da una parte terminale ricurva e concava che veniva passata sulle membra. La forma dello strumento ricorda il motivo decorativo impiegato in alcune classi di sarcofagi.

C.S. / B.M.