Fig.1: PRI 0382, Frammento angolare di cassa di sarcofago con eroti e figure stagionali

Descrizione

Si tratta di un frammento di sarcofago comprendente parte della fronte e del fondo della cassa, con i lati minori interamente stondati.
Del tema figurativo frontale rimangono pochi elementi, da cui tuttavia si ricava che al centro della fronte doveva essere collocato il clipeo con il ritratto del defunto, sostenuto da eroti in volo orizzontale, secondo lo schema che viene suggerito da una massiccia gamba in orizzontale relativa alla figura dell'erote.
Al di sotto del clipeo le due figure semidistese di OceanoDivinità della mitologia greca in cui personifica l'immenso fiume che circonda tutta la Terra e dal quale hanno origine tutte le acque del mare, dei laghi, dei fiumi e delle fonti. In Omero Oceano è considerato come il generatore della Terra e del Cielo e padre di tutti gli dei, dei Titani e dell'Olimpo. e TellusDivinità romana della terra, strettamente associata a Cerere. È collegata con gli Inferi e con la fecondità femminile (presiedeva alle nozze dalla parte della sposa) e nel ciclo agricolo sembra connessa con il periodo in cui le semine sono ancora nel seno della terra., affiancate da cestini rovesciati, ricolmi di frutti: del gruppo resta parte della figura di OceanoDivinità della mitologia greca in cui personifica l'immenso fiume che circonda tutta la Terra e dal quale hanno origine tutte le acque del mare, dei laghi, dei fiumi e delle fonti. In Omero Oceano è considerato come il generatore della Terra e del Cielo e padre di tutti gli dei, dei Titani e dell'Olimpo., con le gambe leggermente sollevate ricoperte dal panneggio e con la mano destra che regge un fascio di canne (?).
Queste due figure sono un'allusione all'apoteosi dell'anima del defunto il cui ritratto viene trasportato da Vittorie o geni nel clipeo, immagine della sfera celeste, al di sopra degli elementi naturali terrestri (F. Gerke, Die christlischen Sarkophage der vorkonstantinischen Zeit, Berlin 1940, p. 29; H. Brandemburg, Meerwesensarkophage und Clipeusmotiv. Beitrage zur Interpretation romischen Sarkophagreliefs, in JdI, 82, 1967, p. 225 ss., nota 92).
Per quanto l'esiguità del pezzo non consenta che una valutazione approssimativa, sembra evidente una fattura piuttosto grossolana con evidenti sproporzioni.

Cronologia

non giudicabile

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo lungo i lati e superiormente. Restaurato nel 2010.

PRI 0382 altezza:17 larghezza:52 profondita:27

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Tellus
Divinità romana della terra, strettamente associata a Cerere. È collegata con gli Inferi e con la fecondità femminile (presiedeva alle nozze dalla parte della sposa) e nel ciclo agricolo sembra connessa con il periodo in cui le semine sono ancora nel seno della terra.
Oceano
Divinità della mitologia greca in cui personifica l'immenso fiume che circonda tutta la Terra e dal quale hanno origine tutte le acque del mare, dei laghi, dei fiumi e delle fonti. In Omero Oceano è considerato come il generatore della Terra e del Cielo e padre di tutti gli dei, dei Titani e dell'Olimpo.

C.S. / B.M.