Fig.1: PRI 0470, Frammento di fronte di sarcofago con erote

Descrizione

Il reperto, pertinente ad una fronte di sarcofago. conserva l'esigua immagine di un putto gradiente verso sinistra, con il braccio portato in avanti e rappresentato mediante delle forme piene, ma piuttosto sciatte nella resa e con qualche incertezza nelle proporzioni.
Il fanciullo, completamente nudo ad eccezione della clamideMantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani. che gli svolazza alle spalle, rientra sicuramente in una delle rappresentazioni tipiche delle figure di eroti, talora forieri di un clipeo con ritratto del defunto o di un parapetasmaGrande telo di stoffa appesa tra gli spazi porticati per creare una cesura tra ambienti interni ed esterno., tuttavia, l'esiguità del frammento, a cui si è già fatto riferimento, non permette di ipotizzare a quale tipologia figurativa esso sia ispirato.

Cronologia

non giudicabile

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati. Il frammento è stato restaurato nel 2010.

PRI 0470 altezza:17,7 larghezza:23 spessore:8

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Parapetasma
Grande telo di stoffa appesa tra gli spazi porticati per creare una cesura tra ambienti interni ed esterno.
Clamide
Mantello corto, affibbiato su una spalla o sul petto, che lasciava libero un braccio o entrambe le braccia, usato dagli antichi Greci e dai Romani.

C.S. / B.M.