Fig.1: PRI 0528, Frammento di alzata di coperchio di sarcofago con delfini

Descrizione

Il reperto è costituito dalla parte centrale di un'alzata di coperchio di sarcofago con tabulaTavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione. inscriptionis incorniciata da un listello modanato e anepigrafe.
Nella breve porzione del campo a sinistra della tabulaTavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione. rimane il muso di un delfino con il lungo becco dai denti aguzzi e con il grande occhio rotondo sottolineato da forellini di trapano. Si tratta del consueto schema dei delfini singoli o in coppia, convergenti verso la tabulaTavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione. centrale, assai diffuso sule alzate dei sarcofagi dalla fine del III agli inizi del IV secolo, che allo scopo decorativo associa un significato funerario, avendo l'animale il ruolo di conduttore delle anime alle Isole dei Beati (cfr. A. Rumpf, Die Meerwesen auf den antiken Sarkophagreliefs, V.1. Berlin 1939, p. 97 ss.).
Per una certa plasticità e per il trattamento del muso dell'animale, si cfr. Museo Nazionale Romano. Le sculture, I,10,2, Roma 1988, n. 32, datato nella prima metà del IV secolo.

Cronologia

prima metà del IV secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati, tranne lungo il margine superiore. Restaurato nel 2010.

PRI 0528 altezza:12,5 larghezza:22,2 spessore:2,5

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Tabula
Tavoletta quadrangolare in cui inserire l'iscrizione incisa o dipinta. Ansata: con ornamenti laterali a coda di rondine. Anepigrafe: senza incisione.

C.S. / B.M.