Fig.1: PRI 0530, Frammento di cassa di sarcofago strigilato con grifo

Descrizione

Il reperto, angolare, comprende parte della fronte del sarcofago con strigilature a dorsi acuti combacianti, piuttosto profonde e inquadrate, in alto e in basso, da un listello liscio e parte del fianco sinistro occupato da un grifo, forse ancora in fase di lavorazione, vista la trattazione dell'animale molto schematica.
Il grifo è del tipo a testa d'aquila, visto di profilo, con le zampe anteriori poggiate al suolo, accosciato su le posteriori e con le ali spiegate.
Il motivo del grifo è molto diffuso sui sarcofagi, in particolare sui fianchi della cassa, ed assume un simbolismo apollineo o dionisiaco (cfr. F. Cumont, Recherches sur le symbolisme funéraire des Romains, Paris 1942, p. 140 ss.).
In questo caso non si hanno elementi sufficienti per avanzare una proposta di datazione.

Cronologia

non giudicabile

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Rimane una porzione della fronte e parte del relativo lato sinistro. Restaurato nel 2010.

PRI 0530 altezza:40 larghezza:27 profondita:27

Bibliografia

Inedito.

C.S. / B.M.