Fig.1: PRI 0587, Frammento di coperchio di sarcofago a doppio spiovente

Descrizione

Il frammento è riconducibile ad un coperchio a doppio spiovente con acroteri laterali.
Rimane una maschera femminile identificabile, forse, con una menadeDonne in preda alla frenesia estatica e invasate da Dioniso, il dio della forza vitale. Accompagnavano il dio nei suoi viaggi, costituendo anche un reparto del suo esercito nel suo viaggio in India. per la presenza del velo che incornicia il volto. L'espressione di quest'ultimo è affidata al forte contrasto chiaroscurale della cavità della bocca e delle orbite degli occhi allungati e sovrastati da sottili sopracciglia.
Il bordo anteriore del coperchio è ornato da un sottile racemo con fiori a forma di calice e pistilli lanceolati.
Il tipo di coperchio appare particolarmente diffuso nel III secolo, mentre la lavorazione poco curata del pezzo non consente di precisarne ulteriormente la cronologia.

Cronologia

III secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo lungo i margini laterali; scheggiature in varie parti del rilievo. Restaurato nel 2010.

PRI 0587 altezza:15 larghezza:20 profondita:10

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Menade
Donne in preda alla frenesia estatica e invasate da Dioniso, il dio della forza vitale. Accompagnavano il dio nei suoi viaggi, costituendo anche un reparto del suo esercito nel suo viaggio in India.

A.M.R. / B.M.