Fig.1: PRI 0624, Frammento di fronte di sarcofago strigilato con mandorla centrale

Descrizione

Il frammento è riconducibile ad una fronte ornata da due serie di strigiliStrumento di bronzo o di ferro usato nell’antichità per detergere il corpo dal sudore e dall’olio, dopo il bagno o gli esercizî ginnici, costituito da un manico diritto e da una parte terminale ricurva e concava che veniva passata sulle membra. La forma dello strumento ricorda il motivo decorativo impiegato in alcune classi di sarcofagi. a dorsi acuti combacianti e convergenti verso il centro, ove formano una mandorla.
In questo spazio è scolpito un vaso biansato e baccellato, integro ad esclusione del piede e completo di coperchio.
Sulla presenza e sul significato di vari tipi di vasi, quali simboli di carattere dionisiaco alludenti alla rigenerazione dell'anima, cfr. M. Sapelli, Monumento funerario di un archiatra imperiale reimpiegato in un sarcofago strigilato, in Bullettino della Commissione archeologica comunale di Roma, XCI,1, 1986, p. 72.

Cronologia

non giudicabile

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati. Restaurato nel 2010.

PRI 0624 altezza:25 larghezza:50 spessore:7

Bibliografia

Inedito.

Glossario

Strigili
Strumento di bronzo o di ferro usato nell’antichità per detergere il corpo dal sudore e dall’olio, dopo il bagno o gli esercizî ginnici, costituito da un manico diritto e da una parte terminale ricurva e concava che veniva passata sulle membra. La forma dello strumento ricorda il motivo decorativo impiegato in alcune classi di sarcofagi.

A.M.R. / B.M.