Fig.1: PRI 0661, Frammento di fronte di sarcofago con clipeo

Descrizione

Il frammento, delimitato in alto da un listello liscio, comprende parte della cornice liscia e piuttosto aggettante del clipeo, posto evidentemente al centro della cassa.
All'interno del clipeo, secondo uno schema diffusissimo nel III e IV secolo, che conferisce un'ambientazione ultraterrena al ritratto (cfr. J. Hengmann, Untersuchungen zur Sepulkralsymbolik der späteren römischen Kaiserzeit, Munster 1973, p. 35 ss.), è inserito il busto della defunta, attualmente limitato alla sola testa, ripreso in modo frontale.
La donna, di età matura e molto caratterizzata somaticamente, ha un volto pieno che si allunga verso il mento, naso dritto con pinne piuttosto accentuate, bocca carnosa con gli angoli rivolti in giù, che le conferiscono un'aria seria e autoritaria. Gli occhi, piuttosto grandi, con iride incisa, e le orecchie (quella di sinistra più grande e sporgente) risaltano ancora di più per la pettinatura molto tirata: i capelli, scriminati al centro, passano dietro alle orecchie e scendono sul collo racchiusi in una crocchia molto bassa (si nota un breve tratto della treccia a destra). Questo tipo di acconciatura, per quanto il ritratto in questione nella sua frammentarietà consente si affermare, caratterizza le figure femminili della corte di Alessandro Severo e dell'età post-severiana (si confronti ad es. il ritratto di Etruscilla (249-251) al Museo Nazionale Romano. Le sculture, I,9,2, Roma 1988, n. 287 : A. L. Casarano), con la treccia portata molto scesa sul collo.
La struttura anatomica, ammorbidita da passaggi di piani curvilinei, e l'intensità dello sguardo trovano confronti anche con una testa femminile dal sarcofago del Museo di Pretestato (C. Bovini, I sarcofagi paleocristiani. Determinazione della loro cronologia mediante l'analisi dei ritratti, Città del Vaticano 1949, p. 112-113), che Bovini data in età postseveriana.

Cronologia

metà del III secolo

Manifattura

romana

Provenienza

Roma, dall'area delle catacombe di Priscilla

Rinvenimento

Scavi del 1890-1906

Materiale

marmo

Stato di Conservazione

Mutilo su tutti i lati, tranne lungo il margine superiore. Il frammento è stato restaurato nel 2010.

PRI 0661 altezza:18 larghezza:19 spessore:8

Bibliografia

Inedito.

C.S. / B.M.