Le novità non finiscono mai! (Gennaio 2016)

Nel dicembre 2014 tre frammenti di sarcofago, già presenti nella collezione museale, hanno acquisito un maggiore grado di completezza grazie al ritrovamento, nel corso di una campagna di scavo che nell’anno precedente aveva coinvolto la regione di Orfeo nella sottostante catacomba, di tre frammenti marmorei riconosciuti come appartenenti a tre delle opere già esposte (per gli scavi, vd. M. Braconi, Prime considerazioni sulla regione di Orfeo, in Rivista di Archeologia Cristiana 90, 2014, pp. 149-210)



Frammento PRI 149
Frammento PRI 250
Frammento PRI 620


Modello tridimensionale del Museo: una visita virtuale (2016)

"Il museo è stato concepito anche come uno spazio virtuale in rete, dove il visitatore possa essere in grado di accedere a maggiori informazioni. L´applicazione che permetterà l´interazione è un software già testato in altri progetti chiamato ISEEsoftware (diritti di Pecchioli & Mohamed). Riteniamo che data la complessità del museo con i numerosi frammenti, la navigazione sarà consentita solo in alcune aree dell'ambiente. Si rimanda all'interazione 2D."



Il modello tridimensionale del Sarcofago sul web (APLAR 2015)

E´stato sperimentato l´uso delle tecnologie digitali a basso costo nella creazione del modello tridimensionale dell´unico sarcofago intero presente nel museo. Per il momento rimane un prototipo.



Accesso QR - code nella Basilica: 4 Gennaio 2014, attivata la schedatura di ogni frammento.



Inaugurazione del Museo MuPris: 19.11.2013

Google: Street View delle catacombe

E'stato presentato in occasione dell´apertura del museo la Street View delle catacombe di Priscilla: collegamento alla pagina